Weekend a Venezia: tra vaporetti, ponti famosi e gelati golosi!

Non sono una persona che viaggia molto, ma qualche volta mi piace evadere dalla solita routine e organizzo mini viaggi, per di più nei weekend o quando ci sono Ponti relativi a festività. Non viaggio quasi mai in inverno, ma lo faccio in primavera ed ovviamente in estate.

L’ultimo weekend fuori porta che ho fatto è stato per il ponte del 1° maggio. Ho organizzato 3 giorni a Venezia con il mio ragazzo ed è stato davvero bello, anche se stancante… ca**arola, se c’è da camminare!

Di seguito vi darò qualche consiglio se anche voi volete visitare Venezia; naturalmente non sono una guida turistica, quindi ciò che vi consiglierò è in conseguenza alla mia esperienza.

Enjoy! 🙂

  • Viaggio con FrecciaRossa e pernottamento a Venezia Mestre.

Se come la sottoscritta non volete spendere una barbarità per il viaggio e l’alloggio, dovete giocare d’anticipo.

Vi consiglio di cercare dei B&B a Venezia Mestre. Cittadina a pochi km. da Venezia, servita benissimo da treni, autobus e tram. Da Milano, potrete raggiungere Venezia Mestre con il FrecciaRossa di Trenitalia che in poco meno di 2 ore vi consegnerà a destinazione. Per raggiungere il Vs. B&B prenotato potete decidere di camminare verso il Centro (se l’albergo, come nel mio caso, è situato proprio a Mestre centro) o prendere il tram… quest’ultima è l’opzione che vi consiglio, visto che avrete dietro i vs. bagagli!

Quando prenotare?

Io ho prenotato sia albergo che treno quasi 2 mesi prima: ovviamente prima ho fermato la camera del B&B, in modo da avere un letto sicuro. Subito dopo ho pensato alla prenotazione del treno. Acquistando i biglietti circa 2 mesi prima, sicuramente vi è un grande risparmio con il treno ad alta velocità: io ho speso per l’andata quasi € 30,00 con l’offerta 2×1 e al ritorno la stessa cifra a testa, quindi il viaggio A/R mi è costato sui € 45,00 a persona.

  • In primavera vestitevi a cipolla!

Di solito si dice “Marzo pazzerello, esce il sole e porti l’ombrello”, ma questo detto è stato appropriato anche per il mese di aprile. Eppure nel weekend dal 29 aprile al 1° maggio in cui sono stata a Venezia, il tempo ci ha graziato!

Ma… consiglio: vestitevi sempre a cipolla, perchè Venezia essendo in mezzo ad una laguna ha un clima mitigato e noi che veniamo dalla città potremmo avere caldo o freddo a fasi alterne… nonostante ci siano molti stranieri che pensano sempre a “Italia = pantaloncini e infradito”.

  • Tour delle isole spendendo poco!

Il mezzo di trasporto più veloce e comodo di Venezia è assolutamente il vaporetto. Però non è molto economico in quanto ogni viaggio viene a costare € 7,50. Eppure se vi trovate a Venezia è d’obbligo visitare almeno le isole di Murano, Burano e Torcello.

Cosa vi consiglio di fare?

Non ascoltate ciò che vi suggeriscono le biglietterie in Piazza San Marco, cioè di acquistare un biglietto che costa € 20,00 per la visita guidata, in quanto la visita parte solo da Piazza San Marco (dovrete arrivarci con il vaporetto, per evitare di camminare più di un’ora com’è successo alla sottoscritta!) e verrete riportati a Piazza San Marco. Dopo una giornata in giro, sicuramente non avrete voglia di camminare, mi sbaglio? Ergo, nuovamente vaporetto per ritornare al proprio albergo!

Così la visita alle isole vi verrebbe a costare quasi € 40,00 (escludendo bibite, pranzo e/o souvenir) e visti i tempi sarebbe meglio risparmiare qualcosa.

Noi, grazie ad una gentile ragazza di una piccola cartoleria, abbiamo acquistato il biglietto 24 ore in modo da poterci spostare in assoluta tranquillità da un vaporetto all’altro, per 24 h. dalla convalida… spendendo, quindi, solo € 20,00! Niente visita guidata ok, ma completa libertà alla scoperta delle isole pittoresche di Venezia!

  • I “must see” e “things to do” a Venezia!

Le “cose da vedere” che non potete perdervi?

Piazza San Marco, in primis. Probabilmente è l’unica “cosa” spaziosa di Venezia e quando ci arriverete tirerete un grande sospiro di sollievo, dopo aver camminato per strette ed intricate viette.

Il ponte di Rialto & il ponte dei Sospiri. Sono due dei ponti più famosi di Venezia e dovrete avere pazienza perchè sono anche i più frequentati, ma foto e selfie sono d’obbligo!

  • Musei e palazzi da non farsi scappare.

Non dimentichiamoci la parte culturale di Venezia. Nonostante 3 giorni siano davvero pochi per visitare una città d’arte così meravigliosa, non potete perdervi il Palazzo Ducale, il Museo del Vetro e le Gallerie dell’Accademia.

E “le cose da fare”?

Un bel gelato personalizzato al Magnum Store di Venezia. Chi non ama il famoso gelato Algida?

A Venezia – come in molte grandi città italiane – sono aperti i Magnum Pleasure Store dove con € 5,00 potrete creare il vostro MyMagnum, scegliendo tra interno al cioccolato o alla vaniglia, copertura al cioccolato bianco, fondente o al latte da decorare a vostro gusto con 3 differenti topping, tra i tanti proposti, e una spruzzata sopra tutto di chocolate fondue.

Il mio ragazzo ha scelto interno alla vaniglia, copertura al cioccolato al latte, topping con praline al cioccolato, mini biscotti e cocco + fondue al cioccolato bianco; io invece ho scelto interno alla vaniglia, copertura fondente, topping con le famose bacce di goji, cocco e mini biscotti + fondue al cioccolato bianco. Vi assicuro una goduria per i golosoni, ahah!

A Venezia il Magnum Store è aperto dalle 7.00 alle 22.00 e si trova in Sestiere Santa Croce n. 731.

Oltre al Magnum Store potrete fare un salto al negozio famosissimo dell’ HardRock Cafe, dove troverete naturalmente le iconiche t-shirt, felpe, borse, tazze, ecc. Potrete anche pranzare o cenare al ristorante e se voleste prenotare potete farlo cliccando qui. Il negozio si trova proprio accanto al Ponte di Rialto, non potete sbagliare.

Io e il mio ragazzo non abbiamo avuto tempo – o più che altro la forza fisica – di cenare all’HardRock, ma sarà una delle cose che farò sicuramente in uno dei miei prossimi weekend in una grande città, italiana o straniera.

  • Dove mangiare: i miei consigli.

Come ho detto prima, 3 giorni sono davvero pochi per gustarsi interamente Venezia. Sopratutto perchè i posti dove mangiare sono davvero innumerevoli, ma anche costosi. Vi consiglio però due ristoranti molto carini in cui ho mangiato.

Fratelli La Bufala, Venezia Mestre.

A poche centinaia di metri dall’albergo in cui ho pernottato, questa pizzeria è una goduria per il palato. Se come me amate la pizza non potete non mangiare qui: pizza napoletana e pietanze campane strepitose.

Io e il mio ragazzo ci siamo divisi, come antipasto, una ricotta di bufala che era la fine del mondo per poi passare a delle pizze bianche con mozzarella di bufala, terminando con un tortino di cioccolato + gelato alla vaniglia.

Ristorante Ai Pescatori, Burano.

Uno dei ristoranti nel centro dell’isola di Burano: menù ricco a base di carne, ma sopratutto di pesce. Essendo a pranzo – e non volendo riempirci – io e il mio ragazzo abbiamo scelto risotto alla pescatora e fusilli alle verdure, senza farci mancare un dolce tipico del posto ossia Buranelli con fragolino.

Come ho detto ad inizio post non sono una guida turistica, ma ho voluto riportare solo la mia esperienza a Venezia, naturalmente riassunta in poche righe 🙂

Se ancora non avete visitato Venezia vi consiglio di farlo, perchè ha sempre il suo grande fascino!

xoxo,

Gina.

Rate this post
Precedente It's Me. itsginelle. Successivo Uno dei miei sogni da bambina è diventato realtà! #sailormoonsmartphone