Un film che inaspettatamente mi ha fatto commuovere: “Tuo, Simon”.

Sono andata a vedere questo film per curiosità, non avendo letto il romanzo di Becky Albertalli dal titolo originale “Simon Vs. The Homo Sapiens Agenda” tradotto prima in italiano come “Non so chi sei ma io sono qui” e dopo l’uscita del film con l’omonimo titolo “Tuo, Simon”.

Il tema trattato è quello dell’omosessualità, ma in questa pellicola è stato trattato in maniera semplice ma delicata, non  rendendolo stucchevole o e io l’ho apprezzato molto.

Se volete conoscere Simon e i suoi turbamenti personali, non dovete far altro che continuare a leggere 🙂

“Il tempo delle seconde possibilità”, Patrisha Mar – recensione.

Ho conosciuto prima la Patrisha k-drama lover, poi la telefilm addicted e infine la Patrisha Mar scrittrice.

Dopo aver letto questo suo romanzo vi assicuro che avrei voluto conoscerla prima come autrice perchè Pat è talentuosa, una poetessa contemporanea e spero, con questa mia umile recensione, di riuscire a raccontarvi la bellezza di questo suo romanzo e a convincervi a correre in libreria (anche quella virtuale va bene) per acquistarlo.

Oggi vi parlo de “Il tempo delle seconde possibilità” di Patrisha Mar, edito Newton Compton.

La seconda stagione di “Tredici”: cosa ne penso?

Ho appena terminato di guardare la seconda stagione di “Tredici” e… cosa posso dirvi?

Partiamo dal presupposto che, secondo me, questa stagione numero 2 poteva anche non esistere, perchè il cerchio si era chiuso con la prima stagione. E’ vero che molte storie, tutte collegate alla protagonista, erano rimaste in sospeso, ma era giusto che fosse così.

Naturalmente dopo il grande successo riscosso dalla prima stagione, poteva Netflix non cavalcare l’onda? Assolutamente no. E io, nonostante il mio scetticismo, potevo non guardarla? Assolutamente no!

Ergo, eccovi il mio pensiero sulla seconda stagione di “Thirteen Reasons Why”… e tranquilli, è rigorosamente spoiler-free!

Joël Dicker & Mia Sheridan: le mie due ultime – e “opposte” – letture.

Oggi vorrei parlarvi delle mie ultime due letture. Sono due letture molto diverse, ma belle in ugual modo; la prima scritta da un autore francese mentre la seconda da un’autrice americana. Il primo è un romanzo che appartiene al genere giallo barra thriller, il secondo è un romanzo 100% romance con una punta di erotico.

Voglio parlarvi della mia esperienza con Joël Dicker e “La verità sul caso Harry Quebert” e della lettura di “Dimmi che sarai qui” di Mia Sheridan.

Recensioni e link d’acquisto solo se continuate a leggere 🙂

“Grande amore” di Ann Brashares – recensione.

Sinceramente non sapevo di cosa parlare oggi. Sono immersa nell’editing del mio romanzo che prestissimo sarà disponibile su Amazon (ve ne parlerò in specifico poco prima della pubblicazione!), quindi ho il cervello in pappa!

Guardando la mia libreria e ho pensato: “Perchè non parlare di uno dei miei romanzi preferiti?”, quindi ecco la recensione di “Grande amore” di Ann Brashares.

“L’amore mi chiede di te” di Lucrezia Scali – recensione.

“L’amore mi chiede di te” è il terzo romanzo scritto da Lucrezia Scali pubblicato con la famosa casa editrice Newton Compton Editori: Lucrezia è una giovane blogger che ha visto il suo romanzo d’esordio diventare un bestseller… e adesso non la ferma più nessuno!

L’estate scorsa avevo letto il suo precedente romanzo – La distanza tra me e te – che avevo divorato e amato. Scrivendoci sui social, dopo essere rimasta colpita dal suo secondo romanzo, Lucrezia è stata così carina da inviarmi il suo romanzo d’esordio oltre che il suo nuovo lavoro.

La sua penna è giovane, romantica e scorrevole e se volete conoscere Selva & Enea, continuate a leggere!

“83500” di Michela Monti – recensione.

“83500” lo lessi per la prima volta nel lontano 2013 quando vinsi una copia edita da GDS di questo grandioso romanzo scritto dall’altrettanto grandiosa Michela Monti. Non conoscevo Michela prima di ricevere questo libro, ma dopo averlo letto, adorato e aver quasi stalkerizzato l’autrice (merito o colpa della saga di Twilight!), siamo diventate amiche… e dopo anni ci siamo incontrate, per la precisione il 20 febbraio scorso, alla presentazione a Milano sempre di “83500” ma edito da una nuova CE, la Triskell Edizioni.

Se volete conoscere questo romanzo e vedere le foto della presentazione a cui ho assistito,

continuate a leggere! <3

“Just between lovers”, l’ennesimo kdrama di cui mi sono innamorata!

Mi sono innamorata. Per l’ennesima volta.

Lo so, lo so, sarò ripetitiva, ma i drama koreani sono un toccasana per l’anima e quando mi scontro con uno romantico con un attore formidabile, che cosa posso fare oltre che andare in brodo di giuggiole?!

Parlarne fino allo sfinimento. Vostro.

“Just between lovers” – conosciuto anche con il titolo di “Rain or Shine” – è un kdrama del 2017 con protagonisti Lee Jun-ho & Won Jin-ah, in cui vengono raccontati l’amore, la speranza e i sogni nonostante un passato doloroso.

Mettete da parte i pregiudizi (se ne avete) verso il mondo dei kdrama e… continuate a leggere!

“La forma dell’acqua”: una favola moderna durante la Guerra Fredda.

Questo film è stato osannato dalla critica e ha vinto molti premi, come ad esempio il “Leone d’Oro” a Venezia, oltre che esser stato candidato a ben 13 premi Oscar!

“La forma dell’acqua” – titolo originale “The Shape of Water” – è, come dice il mio titolo, una favola moderna durante la Guerra Fredda.

E’ la storia d’amore – portata sul grande schermo dal famoso regista Guillermo Del Toro – tra una donna muta e una creatura anfibia che sopravvive all’interno di un laboratorio dove la donna lavora di notte come donna delle pulizie.

Trama affascinante che vi porterà nel profondo del cuore di questi due particolari protagonisti.

Continuate a leggere per sapere se sono stata catturata o meno da questa intensa, ma non epica come speravo, storia romantica.

“Tutto l’infinito del cielo” di Angela Contini – recensione.

Aspettavo da tempo questo romanzo e ho avuto la possibilità di leggerlo in anteprima grazie alla mia ormai amica Angela Contini. Terzo romanzo della serie “Del cielo”, ancora edito Newton Compton Editori, ci porta nuovamente nel Vermont e facciamo la conoscenza di Mackenzie e Jordan, quest’ultimo già visto tra i personaggi secondari del secondo romanzo, “Tutte le stelle del cielo”.

Ho amato – ovviamente – anche questo romanzo dal titolo “Tutto l’infinito del cielo” e non vedo l’ora di parlarvene… ergo, continuate a leggere!