Crea sito

Review party “Nessuna distanza” di Marta Arvati.

Eccomi qui, eccezionalmente di venerdì, per partecipare con la mia recensione al review party dedicato al nuovissimo romanzo di Marta Arvati.

È il primo romanzo che leggo di questa autrice, nonostante la conosca da mesi ormai, e visto che questo suo romanzo mi è davvero piaciuto pian piano recupererò il resto dei suoi romanzi.

Oggi vi parlo di “Nessuna distanza” – ve l’avevo segnalato qui – e con questa recensione voglio augurare un in bocca al lupo a Marta, perché se lo merita! 😉

Titolo: Nessuna distanza
Autore: Marta Arvati
Genere: New Adult
Pagine: 253
Prezzo: € 2,99
Casa editrice: Collana Brightlove (Pubme)

Sinossi: Sei anni di silenzi. Sei anni di lontananza. Sei anni di parole lasciate a metà. Sono trascorsi sei anni da quando Megan ha lasciato la sua vita a Lafayette e Noah, il suo migliore amico. Troppe le domande senza risposta, troppi i sentimenti in sospeso. Ma se Megan fosse tornata per combattere questa volta e per rivelare a Noah il segreto peggiore di tutti? E se lui non fosse in grado di perdonare e di prendere le distanze dalla sua nuova vita senza di lei? Talvolta, il confine tra amicizia e amore è molto sottile: oltrepassarlo è un attimo, tornare indietro è impossibile.

La lettura di “Nessuna distanza” mi ha ricordato a tratti una delle mie serie tv preferite e cioè “One tree hill”. Ho scoperto qualche giorno fa che l’autrice si è proprio ispirata a Lucas Scott per il personaggio principale, ergo adoro.
Megan e Noah sono sempre stati migliori amici, hanno vissuto molte esperienze rimanendo inseparabile finchè, a causa del lavoro del padre, Megan non è costretta a trasferirsi in un’altra città. I due si promettono di rimanere in contatto, ma così non accade.
Megan sparisce e Noah non sa come comportarsi: gli manca la sua amica e confidente. Gli manca sopratutto quando, a causa di un incidente, lui non potrà più giocare a basket. Si sente vuoto e la sua migliore amica non è con lui.
A distanza di 6 anni da quando Megan ha lasciato Lafayette, ritorna: senza dirlo a nessuno torna nella città in cui aveva lasciato un pezzo del suo cuore.
Quando non ho più potuto ascoltarla, ho smarrito un pezzetto di me, e ho odiato Megan per questo, tanto quanto desideravo riaverla accanto.
Nel campetto da basket dov’era solito Noah giocare, la rivede: è più donna, è diversa ma è sempre bellissima. Inizialmente tra i due vi è un po’ di imbarazzo, ma sopratutto ci sono tante domande senza risposta.
Il loro rapporto è cambiato, lo sanno entrambi, e sarà difficile tornare a ciò che erano una volta. Eppure entrambi ci provano, cercano di ricostruire la loro amicizia…
Ma la loro vita è cambiata, Noah ha cercato di costruire un equilibrio e lo ha fatto iniziando una relazione a distanza con un’altra ragazza che credeva potesse sostituire nel suo cuore la sua vecchia migliore amica. Eppure lei, la sua migliore amica, è molto di più e non può essere sostituita. Noah ne è consapevole, ma si intestardisce a volere andare avanti senza Megan e tenta di farlo ma con scarsi risultati.
Intanto Megan sa perfettamente di aver perso il suo migliore amico, sa che lui è andato avanti senza di lei e non può biasimarlo perché questa è solamente la conseguenza delle sue azioni. È tutta colpa sua.
Eppure… sente che i suoi sentimenti sono diversi, sono sempre stati diversi fin da quando erano ragazzini.
Megan, però, nasconde un segreto. Un segreto che è la ragione dal suo allontanamento da Noah, un segreto che l’ha fatta soffrire ma lei ha sempre e solo pensato a non far soffrire il ragazzo a cui voleva bene, perché se al suo male è sopravvissuta, a quello di Noah non ci sarebbe riuscita. Non comprende che Noah invece sarebbe stata la sua àncora di salvezza.
Con una nuova consapevolezza nell’animo, dopo aver diradato il groviglio dei miei pensieri, tornerò da Megan e le dirò che l’amo, l’amo da impazzire, e sono stato un grandissimo idiota a non capirlo prima.
Un bel new adult scorrevole, con momenti dolci e momenti hot ben calibrati. La penna di Marta è fresca, giovane e moderna. La storia che ha narrato appartiene a quella dei migliori amici che si sono sempre amati, un tema ricorrente, che io stessa ho usato nel mio romanzo “Perfetta ma non per lui”, che ha però quel sapore agrodolce che io adoro!
Nessuna distanza potrà separarci, perché nulla potrà mai più tenermi lontano da lei.
xoxo,
Gina.