Crea sito

“Oh my Venus”: un drama che fa riflettere e sorridere.

Era da tempo che avevo inserito nella mia chilometrica lista di drama coreani da guardare questo titolo: Oh my Venus. Inizialmente era disponibile sul sito streaming Viki, ma quando avevo deciso di guardarlo scoprii esser stato bloccato in Italia – per qual motivo, vi rimando al mistero delle fede!

Poi lo scorso weekend una ragazza che mi segue su Instagram e che, come me, ama i k-drama mi ha avvisata che era tornato disponibile per l’Italia e quindi… super recupero! 😉

L’ho terminato in poco meno di una settimana perché, mio malgrado, devo andare a lavorare 😉 e vi confermo che questo è un evergreen, uno di quei drama che tutte le amanti del genere non possono lasciarsi sfuggire, un drama che fa riflettere e sorridere.

Se volete saperne di più su “Oh my Venus”, continuate a leggere!

Titolo: Oh my Venus

Prima tv sudcoreana: 16 novembre 2015

In produzione: No

Genere: romance

Stagione/i: 1

Episodi: 16

Durata: 60 min.

Personaggi principali: So Ji-sub: Kim Young-ho/John Kim; Shin Min-a: Kang Joo-eun; Jung Gyu-woon: Im Woo-shik; Yoo In-young: Oh Soo-jin.

Trama: Da bambino Kim Young-ho ha sofferto di una malattia devastante, perciò crede che uno stile di vita sano e l’attività fisica siano gli unici modi per sopravvivere. Diventato adulto, lavora come personal trainer per le star di Hollywood sotto il nome di John Kim, all’insaputa della sua ricca famiglia. Kang Joo-eun, invece, durante l’adolescenza era semi-famosa per il viso carino e il fisico invidiabile, ma in quindici anni è considerevolmente ingrassata. In aereo Joo-eun incontra Young-ho, di ritorno in Corea in seguito ad uno scandalo con un’attrice, ed egli la salva da un collasso respiratorio. Dopo essere stata scaricata dal fidanzato Woo Im-shik, Joo-eun convince Young-ho a rimetterla in forma, altrimenti rivelerà la sua attività ai suoi familiari. La donna si trasferisce da lui dopo un incidente di stalking che la costringe a vendere il suo appartamento. Mentre lavorano sulla sua trasformazione fisica, si innamorano l’uno dell’altra. (Fonte: qui)

Come definirei questo drama? Una tisana rilassante, ma piccante… tipo lo zenzero.

Siamo a Seoul e i nostri protagonisti sono ormai dei trentenni che hanno la loro carriera, la loro vita ben delineata, ma anche i loro dubbi e problemi personali. A visione terminata posso affermare che mi ha fatto sorridere, commuovere, sentire le farfalle nello stomaco grazie all’immensa chimica che bucava lo schermo del mio pc tra i due protagonisti principali, So Ji-sub e Shin Min-a che hanno prestato volto e fisico rispettivamente a Kim Young-ho & Kang Joo-eun – lui personal trainer in formissima (e very very sexy!) VS lei avvocato, la quale una volta veniva definita “La Venere di Daegu”, ma che ora di Venere forse non ha più così tanto.

Kim Young-ho torna in Korea, dopo aver passato molto anni negli USA sotto il nome di John Kim, il misterioso ma famoso personal trainer delle star. Ha dovuto abbandonare l’America a causa di uno scandalo in cui è stato coinvolto con un’attrice e con lui tornano in madre patria due suoi collaboratori e grandi amici: il lottatore Jang Joon-sung (interpretato da Sung Hoon) e il suo manager, il casinista ma simpaticissimo Kim Ji-woong (Henry Lau). Young-ho in realtà è molto più di quel che potrebbe sembrare: è il figlio di una famiglia ricca e proprietaria di una grande azienda medica. Lui, un giorno, dovrà prendere in mano proprio quest’azienda.

Intanto la nostra lei, Kang Joo-eun, deve fare i conti con il proprio lavoro impegnativo – come superiore si ritroverà una ex amica e compagna di scuola, Oh Soo-jin, che da brutto anatroccolo si è trasformata in cigno e non è più la ragazza dolce e comprensiva di una volta – il peso ormai abbondante, che non riesce a contenere, e la sua storia che dura da 15 anni con il fidanzato storico Im Woo-shik, interpretato da Jung Gyu-woon, che sta per naufragare… anzi, naufragherà immediatamente dalla prima puntata.

Dopo la fine della sua storia, Joo-eun parte per un viaggio di lavoro negli USA e al ritorno sull’aereo ha un collasso respiratorio… verrà aiutata proprio da Kim Young-ho/John Kim che sta tornando a Seoul con Jang Joon-sung e Kim Ji-woong.

Tra i due inizierà così un rapporto d’amicizia un po’ strano: per lei imbarazzante (Young-ho l’ha dovuta spogliare per liberarla dalla fascia contenitiva che le stringeva gli organi respiratori) e per lui un po’ troppo apprensivo. Il nostro protagonista fin da piccolo è stato molto malato e, quindi, ha sviluppato questa protettività verso le persone che si trovano in difficoltà… per lui Joo-eun ha bisogno d’aiuto. Vuole farla dimagrire aiutandola con l’attività fisica e una dieta bilanciata, perché per lui una donna è bella se è in salute ed è sexy se si mantiene in salute facendo sport.

A causa di diverse e strane situazioni il sexy personal trainer salverà più volte la nostra bella avvocatessa, tanto che quest’ultima dovrà trasferirsi da lui per un certo periodo a causa di uno stalker.

I due cominceranno la sessione di allenamenti e così il loro rapporto si trasformerà, come si trasformerà il corpo di Kang Joo-eun, e diventerà un sentimento di amore e passione.

Una storia matura, lontana dai drama romantici che ho visto sino ad ora, che fa riflettere e manda un messaggio ben preciso: si deve amare il proprio fisico e si deve aver cura della propria salute, non per un motivo puramente estetico, ma per qualcosa di più importante – vivere meglio ed essere felici con se stessi.

Però attenzione, la storia non si focalizza solo sulla perdita di peso della nostra protagonista, ma conosceremo anche i vari dubbi e problemi che i personaggi secondari si troveranno davanti: la ricerca della propria madre biologica, il problema dell’anoressia e della bulimia, la forza di cambiare vita, l’intraprendenza di ammettere i propri sentimenti a un’altra persona, la paura di sbagliare e la forza di rialzarsi dopo una tragedia.

“Oh my Venus” è un mix di battute geniali e spunti di riflessione; la commedia e il dramma sono ben calibrati, le scene romantiche sono anche maliziose, con quel pizzico di pepe che ha reso questo romance più piccante rispetto ai soliti, ma mantenendo sempre una certa sensibilità e non scadendo mai nel volgare.

Concludendo: l’ho amato.

A M A T O.

Vi fidate? Date una possibilità a questo serial tv… e non ve ne pentirete! 🙂

Se volete guardare questo drama su Rakuten Viki, CLICCATE QUI!

xoxo,

Gina.