In questo post ho raggruppato i migliori film, serie tv e kdrama che ho visto nel 2017. Settimana prossima farò anche il post dedicato alle migliori letture dell’anno appena concluso, nonostante io non abbia letto molto perchè sono stata risucchiata dal mondo kdrama 🙂

Vi lascio ai best of 2017 – movies & tvseries edition – e attenzione perchè questo post sarà più lungo del solito 😉

*MOVIES*

1) LA LA LAND

Questo è stato uno dei primi film visti nel 2017. Osannato dalla critica è stato un musical che ha ammaliato anche chi – come il mio ragazzo – non ama i musical al cinema. Due interpretazioni bellissime dei protagonisti, Ryan Gosling ed Emma Stone, che ha dato un Oscar a quest’ultima come miglior attrice protagonista. Con scene, dialoghi, musiche e coreografie degne di un musical di Broadway; “City of stars” è la canzone migliore, secondo me, di tutto l’anno cinematografico e quindi non potevo non dare il mio personale primo posto a questa pellicola.

2) THE GREATEST SHOWMAN

Da un musical ad un’altro. Dal primo film visto al cinema nel 2017 all’ultimo visto. Anche questa pellicola non potevo non inserirla: un mix perfetto di cinema e circo, con un cast azzeccato ed una canzone – “This is me” – che meriterebbe l’Oscar. Ho amato tutto di TGS, da Hugh Jackman a Zac Efron, dall’atmosfera circense alla fotografia affascinante.

Se volete volete leggere la mia recensione completa cliccate qui.

3) FAMIGLIA ALL’IMPROVVISO

Una commedia con un finale commovente. Attore protagonista il meraviglioso Omar Sy – conosciuto e amato per il film “Quasi amici” – il quale è il padre di una frizzante bambina nata da una relazione di una sola notte. La madre lascia la piccoletta, ancora neonata, al protagonista che deve abbandonare la sua vita da donnaiolo e iniziare a rimboccarsi le maniche per poter dare una vita agiata alla propria figlia. Si trasferisce a Londra dove inizia la sua carriera di stuntman, mentre la figlia cresce e ogni giorno invia messaggi privati su Facebook a colei che dovrebbe/potrebbe essere la madre, finché quest’ultima non appare nella vita di entrambi…

Ho amato questo film e l’interpretazione di Sy è, come sempre, frizzante e quasi da Oscar.

4) ASSASSINIO SULL’ ORIENT EXPRESS

Remake del famoso e omonimo romanzo giallo di Agatha Christie con un cast stellare: Kenneth Branagh, Johnny Depp, Penelope Cruz, Michelle Pfeiffer e Judi Dench, per citarne alcuni. Non avendo letto il romanzo (non è proprio il mio genere) ne visto il vecchio film del ’74, non sapevo cosa aspettarmi, ma ne sono rimasta piacevolmente colpita.

Se volete leggere la mia recensione completa cliccate QUI!

5) LA FRATELLANZA

Ammetto di essere andata a vedere questo film solo per il protagonista, il famosissimo Nikolaj Coster-Waldau, cioè Jamie Lannister di “Game of Thrones” (infatti anche il sottotitolo è un chiaro richiamo alla stupenda serie tv HBO); ho scoperto, poi, anche la partecipazione del mio amato The Punisher, ovvero dell’attore Jon Bernthal.
Un film un po’ forte e a tratti anche crudo che, essendo quasi “di nicchia”, mi ha stupito per la storia raccontata e per l’epilogo.
Un uomo provoca un incidente d’auto in cui perde la vita il suo migliore amico. Essendo stato arrestato per l’omicidio, in quanto aveva bevuto dopo aver passato una sera a cena con la moglie, l’amico e la compagna di quest’ultimo, viene condannato e recluso. In carcere si ritrova a dover sopravvivere in qualche modo e un modo – forse il più temibile – è quello di entrare nelle grazie de “La fratellanza”. Riuscirà a sopravvivere, ma il prezzo sarà molto alto.

Vi consiglio la visione di questo film solo se avete uno stomaco forte, a causa di qualche scena un po’ splatter, e solo se prediligete le pellicole alla “Prison Break”.

*TV SERIES*

1) GAME OF THRONES (stagione 7)

Questa è sicuramente una delle 2 mie serie televisive preferite dell’ultimo decennio, e non esagero se dico che in 10 anni di serie tv non ho mai visto qualcosa di così pazzesco. “Il trono di Spade” non ha bisogno di presentazione perchè credo che il 99% delle persone lo conoscano, ma posso solo dire che la settima stagione è stata un batticuore continuo ed una delle migliori stagioni di GOT sino ad ora. Purtroppo è stata anche la penultima, dato che nel 2019 vedremo l’ultima e conclusiva stagione ed io non riesco neanche ad immaginare come possa terminare!

Se vi siete persi il mio articolo fotografico riferito all’evento dello scorso luglio 2017, dedicato appunto a “Game of Thrones” a cui ho partecipato a Milano, basta cliccare qui.

2) OUTLANDER (stagione 3)

Ed ecco l’altra mia serie tv preferita degli ultimi 10 anni: “Outlander” tratto dai romanzi di Diana Gabaldon (ho letto i primi 2 romanzi e potete leggere le relative mie recensioni qui e qui) ha come protagonisti i meravigliosi Sam Heughan & Caitriona Balfe che hanno una chimica pazzesca!
In breve, questa serie, ci racconta la storia di Claire Randall, una viaggiatrice nel tempo che si ritrova a vivere nel ‘700 in Scozia, lasciando il marito Frank Randall negli anni ’50 del 1900. Qui conosce il bellissimo Jamie Fraser con il quale si sposa per evitare dei problemi che l’avo di suo marito Frank potrebbe causare… ovviamente l’unione tra i due diventa un sentimento d’amore vero e forte, che li porterà a lottare per restare insieme.
Questa è la trama veramente raccontata in poche parole, ma è una serie tv bellissima che tutti dovrebbero vedere!

Qui il mio articolo dedicato alla terza stagione, andata in onda dallo scorso settembre sul canale STARZ e in Italia su FOXLife.

3) THIRTEEN REASONS WHY

Una serie tv che ha fatto molto parlare, sia in bene che in male. Nata per sensibilizzare la gente contro il bullismo e il suicidio, sopratutto tra i giovanissimi. Una serie tv cruda, ma vera, forse fin troppo. Tratta dal best-seller di Jay Asher, è andata in onda su Netflix per un totale di 13 puntate… si vocifera una seconda stagione, ma io spero non venga fatta perchè questa serie tv è nata per essere una ed è giusto che si sia conclusa.
Nelle 13 puntate assisteremo ai 13 motivi per cui la giovane protagonista decide di togliersi la vita. 13 motivi forse banali dal punto di vista di un adulto, ma motivi che per una ragazza del liceo possono valere la vita stessa. L’ultima puntata mi ha veramente toccata e ho apprezzato che sia stata creata questa serie perchè il bullismo esiste e bisogna far capire ai giovani come sconfiggerlo continuando a vivere.

4) HOW TO GET AWAY WITH MURDER (stagioni 1-4)

Ho recuperato tutte le stagioni nel corso della primavera scorsa, sotto suggerimento di un’amica, e posso dire che sia una delle serie crime migliori viste nell’ultimo anno. Protagonista indiscussa è l’attrice Viola Davis che interpreta l’avvocato e professoressa di legge Annalise Keating che sceglie un gruppo di 5 studenti per diventare i suoi tirocinanti, ma questi studenti – e la stessa Keating – si ritroveranno immischiati in omicidi che inizialmente potrebbero non essere perfetti ma… dovrete scoprirlo voi guardando questa strepitosa serie, perchè in poche parole non riuscirei a spiegarvi.

Ogni puntata ti lascia con innumerevoli punti di domanda , un telefilm perfetto. In Italia la serie si intitola “Le regole del delitto perfetto”.

5) THE HANDMAID’S TALE (stagione 1)

Che dire di questa serie? Una figata allucinante! Tratta dal romanzo omonimo distopico del 1985 dell’autrice femminista Margaret Atwood, ci racconta di un futuro lontano in cui la società è diventata religiosa al limite della dittatura. La maggior parte delle donne hanno perso i loro diritti e sono trattate solamente come “mezzo per procreare” e così verranno usate con questo solo scopo, perdendo la propria identità e il proprio nome.

Potete leggere la mia recensione completa sul blog di Ilaria Rodella, cliccando qui!

*KDRAMA*

1) GOBLIN

Arriviamo ai miei amati drama koreani! Ho scoperto queste serie tv grazie ad Angela Contini – ormai mia partner in drama (potete leggere la mia recensione dei suoi bellissimi romanzi, essendo un’autrice Netwon Compton, cliccando qui) e sono diventati uno stile di vita! Non credevo che potessi appassionarmi in questo modo a qualcosa di così lontano da serie tv inglesi o americane, ma è successo. “Goblin” credo sia stata la più bella visione coreana del mio 2017; lo definirei “epico” come solo “Game of Thrones” è riuscito ad essere.

Ve ne ho parlato in dettaglio in questo mio post che vi suggerisco di leggere per capire la bellezza di questo drama! Fidatevi di me 😉

2) KILL ME HEAL ME

Arriviamo al momento in cui ho conosciuto Ji Sung: un attore formidabile, molto espressivo, affascinante e sexy in modo imbarazzante. Anche questo kdrama mi è stato suggerito da Angela e con lei abbiamo fatto le peggio chiacchierate parlando di Ji Sung e dei drama in generale 🙂

Il tema centrale di “Kill Me Heal Me” è una malattia chiamata D.I.D. – disturbo dissociativo d’identità/disturbo di personalità multipla – di cui il protagonista è affetto. In lui convivono 6 personalità diverse, oltre la sua, che fanno cambiare drasticamente il suo atteggiamento, il suo modo di parlare, il suo aspetto, ecc. Quando incontrerà una psicologa (interpretata dalla meravigliosa Hwang Jung-eum) che deciderà di assisterlo e si trasferirà a casa sua, riconoscerà in lei una donna con cui ha già vissuto quando era piccolo.

Una piccola perla, con un’interpretazione di Ji Sung fuori dal normale! Ve ne parlo qui approfonditamente.

3) THE LEGEND OF THE BLUE SEA

Questo è stato il secondo drama che ho visto, perchè ero andata in fissa con l’attore Lee Min-Ho – che avevo apprezzato moltissimo in The Heirs – e quindi volevo recuperare ogni kdrama con lui protagonista. Questo è un drama fantasy, con una parte romance molto presente e da farfalle nello stomaco.
Il drama si apre con un salto indietro nel tempo, durante la dinastia Joseon, e conosciamo immediatamente coloro che nel presente saranno i nostri protagonisti: un nobile del’epoca e una sirena.

Ovviamente ho dedicato un post a questo kdrama e cliccando qui potrete leggere i miei 5 motivi per guardare “The Legend of the Blue Sea”.

4) DESCENDANTS OF THE SUN

Io subisco molto spesso il fascino della divisa e con questo kdrama sono andata in brodo di giuggiole ogni puntata! In breve: un capitano di un gruppo militare delle forze speciali Sud Coreane, mentre si trova in permesso a Seoul, incontra un chirurgo. Inizialmente i due sembrano non sopportarsi, ma lui rimane irrimediabilmente attratto dalla donna e così, dopo un breve corteggiamento, iniziano ad uscire insieme. Purtroppo il lavoro di lui, il più delle volte, lo porta lontano e in missioni segrete, quindi la giovane donna si trova costretta a chiudere la relazione perchè non riesce a sopportare il lavoro di lui, ma sopratutto la lontananza da lui non sapendo se tornerà vivo o morto… dopo qualche anno dalla loro rottura, si ritroveranno in un paese lontano durante una missione sia di lui che di lei, e non potranno fare a meno di combattere per poter stare insieme.

Ho amato tantissimo ogni episodio e la colonna sonora è una delle più belle che ho trovato in un drama e, naturalmente, ecco il mio post dedicato.

5) FIGHT (FOR) MY WAY

Questo drama è stato veramente una bellissima scoperta. Qui ho conosciuto la mia terza crush, ovvero Park Seo-Joon che anche voi non potrete che adorare! Un kdrama giovane e vero che ci porta nelle vite di 4 amici che ogni giorno si trovano a dover affrontare la dura vita lavorativa: c’è chi ha un lavoro poco soddisfacente e c’è chi lotta per trovarne uno adatto a se stesso. Così Ko Dong-Man e Choi Ae-Ra da migliori amici capiscono di amarsi e si aiutano a vicenda per raggiungere il proprio sogno lavorativo: lui vuole diventare un lottatore professionista e lei un’annunciatrice… ma la vita, si sa, ha in serbo per loro altri piani. Assistiamo anche alla storia d’amore consolidata tra i migliori amici dei protagonisti – Kim Joo-Man e Baek Seol-Hee – che però dovranno affrontare una crisi dovuta ad un presunto tradimento. Un bellissimo e moderno drama le cui puntate scivolano via velocemente, accompagnate da una OST fresca e coinvolgente.

Ed ecco terminata questa lunga carrellata dei mie preferiti dell’anno appena concluso. Mi piacerebbe leggere anche i vostri “best of” e sapere se avete visto o seguito i film e telefilm (kdrama compresi) che io ho amato nel #duemiladiciassette.

Settimana prossima sarà la volta dei Best of 2017 books edition, quindi stay tuned 🙂

xoxo,

Gina.

Rate this post